Approccio strutturato APQP


Qualità integrata a partire dallo sviluppo prodotto

apqp-tkl-5-tkl-vision

APQP (Advanced Product Quality Planning)

L'APQP è un metodo strutturato usato dai principali Car-Maker per realizzare una pianificazione avanzata della qualità durante la gestione dello sviluppo del prodotto e del processo, a partire dal lancio dell’iniziativa (Kick-off) sino alla validazione del prodotto e processo prima di avviare la produzione di serie (Start of Production).

E’ stato Ideato dall’Automotive Industry Action Group (AIAG) ed inseguito personalizzato da ciascun Carmaker. E’ richiesto nella certificazione QS9000.

Obiettivi
Nelle attività individuali e di gruppo, il Team di progetto multifunzionale è chiamato ad applicare una serie di metodi/strumenti per agevolare la collaborazione efficace interna e verso il cliente/fornitori, chiarendo tutti i requisiti cliente (Customer Specific) e assicurando il controllo del processo di progettazione attraverso un continuo monitoraggio dei costi, dei tempi e degli obiettivi del progetto.
La pianificazione dello sviluppo Prodotto/Processo è una attività strategica per l’azienda: l’APQP permette di pianificare e monitorare tutte le fasi dello sviluppo , rendendo efficiente il processo nelle varie fasi e con i vari attori coinvolti. A questo fine, viene posto l’accento sull’approccio strutturato, che in TKL Vision assume la seguente declinazione:
Importanza di una buona definizione della struttura APQP
Una buona struttura rende più efficiente ed efficace il modo di lavorare del gruppo.
Funzione dell’organizzazione aziendale: risorse, tools, flussi
Funzione del settore di mercato: software, meccanica, finanza
Funzione della strategia (visione)
Nello sviluppo prodotto, questo influenza direttamente la bontà delle scelte progettuali: apportare una correzione o miglioramento costerà tanto di più all’azienda quanto piu’ tardi viene identificato nel processo di sviluppo del prodotto.
FASE 1
Concept: Ideazione del prodotto, valutazione preliminare di diversi concept anche tenendo conto dell’ananlisi approfondita e quantitativa dei migliori prodotti sul mercato (competitive analisys).
Definizione dettagliata dei requisiti del committente: vengono analizzati insieme al committente i concept e i risultati della competitive analysis, al fine di definire in maniera il più puntuale possibile i requisiti tecnici, di tempi/costi, vincoli di processo di fabbricazione, budget investimento in strutture e macchinari.
Definizione preliminare di alcuni metodi utili a valutare le insidie tecniche, di progetto, di processo: Preliminary risk assessment, preliminary Design FMEA, preliminary Test and Control Plan, distinta base preliminare.
Pianificazione: programmazione temporale ad analisi dei costi, vincoli, rischi.
Kick-off: insieme al committente vengono valutati i risultati della fase 1 e si decide se procedere con l’iniziativa , annullarla, o modificarla".
FASE 2 - progettazione e sviluppo del prodotto
FASE 2.1
DESIGN funzionale
PROTO «A»
TEST FUNZIONALI
Project Monitoring interno settimanale: avanzamento tecnico, cronoprogramma, cost tracking
Revisione col committente dello stato di avanzamento dal punto di vista tecnico (disegni, distinte, test) , di processo, rischi e altre valutazioni di fattibilità industriale

FASE 2.2
DESIGN industrializzato
PROTO «B»
TEST DI VALIDAZIONE
Project Monitoring interno settimanale: avanzamento tecnico, cronoprogramma, cost tracking
Lessons learned
Revisione e consegna al committente dello stato finale : disegni, distinte, risultati dei test, eventuali certificazioni, schemi preliminari di processo, offerte preliminari dei fornitori di macchinari/stampi/matrici, rischi residui e altre valutazionisu quanto appreso durante lo sviluppo prodotto.

FASE 3 – Lancio in produzione del prodotto
Supporto al committente nella fase di PPAP e preserie
Il processo APQP a questo punto entra nell’area di responsabilità di chi si occupa di gestire la produzione ela commercializzazione, pertanto TKL non applica le fase successive."
Metodi e strumenti usati a Supporto dell'attività
Risk Assessment/Sourcing
Supplier Program Reviews
Test and Control Plan
Gantt Timing charts/Open Issues
Action Items
Project Risk Assesment
Flow chart
DFMEA, FTA, DoE, 8D
Pre-Prototype & Prototype Process
Lesson Learned
Key Reviews
RR: Requirement Review (Requisiti)
CR: Concept Rev (Ideazione/Concetto)
Kickoff Go/noGo (Tempi/costi: decisione se continuare)
PDR: Preliminary Design Review ( design FUNZIONALE in fase proto A)
IDR: Intermediate Design Review (risultati test funzionali A)
FDR: Final Design Review (design INDUSTRIALE e risultati validazioni B)"
LOCATION

Via Alberto Manicone, 75100 Matera MT